La pasta? A colazione, pranzo e cena!

Un recente studio pubblicato sul Lancet, una delle riviste più prestigiose di medicina, ha dimostrato che la pasta anche la sera fa bene e non fa ingrassare. In Italia solo un piatto di spaghetti su tre viene consumato a cena, questo perché si è sempre comunemente pensato che mangiare la pasta di sera fa ingrassare e potrebbe alterare il nostro sonno. Questo studio del Brigham and Women Hospital di Boston dimostra invece che lo spaghetto fa bene alla salute, rilassa in condizioni di stress, aiuta ad addormentarsi e non fa neanche aumentare il nostro peso rispetto ad altri cibi considerati comunemente più “dietetici”. La pasta inoltre risolve qualche disturbo tipico della sindrome premestruale, stimola la sintesi di insulina che a sua volta aumenta l’assorbimento di triptofano. Questa sostanza, coinvolta nei meccanismi che regolano l’umore e il ritmo sonno-veglia, agisce positivamente sul nostro umore. La digestione della pasta inoltre avviene già nella bocca, la saliva infatti la rende più digeribile e facilmente assimilabile nelle fasi precoci dell’assorbimento. Questo agisce sul senso di sazietà riducendo il senso di fame e il bisogno di introdurre nuovo cibo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.