Dolore al cuore

Chi di voi sentendo un dolore localizzato al petto non ha pensato subito a un infarto? In realtà dolori localizzati nella parte anteriore del torace possono derivare da molteplici cause non riconducibili al cuore:

Dolori polmonari, esofago (reflusso gastroesofageo), dolori muscolari o articolari delle costole, tendini, nervi.

E’ un sintomo abbastanza comune che sicuramente però non va sottovalutato se sono presenti livelli elevati di Colesterolo, Trigliceridi o di Glicemia. Tutti fattori che se accompagnati da scarso esercizio fisico, fumo di sigaretta e pressione alta possono contribuire all’instaurarsi di una condizione di arteriosclerosi responsabile delle occlusioni delle arterie coronariche, le arterie che portano il sangue al cuore.

Il dolore tipico di un infarto e’ caratterizzato da un senso di forte pressione o di costrizione, dura per più di 15 minuti, si irradia al braccio sinistro, alla schiena e spesso è accompagnato da dispnea (mancanza di fiato), nausea, sudorazione e senso di morte imminente. In questo caso un ECG può dirimere il dubbio, ma va effettuato rapidamente, quindi, nel dubbio, chiamate il 118!

Annunci

Grassi nel sangue

Spesso sono quelli che ci piacciono di più nella nostra dieta. Come fare a dire di no a una carbonara, fritti misti, salsicce e così via? Purtroppo però, insieme agli zuccheri sono quelli che creano maggior danni al nostro organismo. Sono i maggior responsabili dell’arteriosclerosi, un accumulo di grassi sulle nostre arterie che, alla lunga, tapperanno tutti i nostri “tubi” di trasporto del sangue, principalmente le arterie. Se si tratta delle arterie che portano sangue al cuore si potrà avere un infarto del miocardio, se quelle del cervello, un ictus cerebrale. Quali grassi si dosano nel sangue? Principalmente colesterolo e trigliceridi ma, se si vuole fare un check-completo, conviene aggiungere il colesterolo HDL, quella quota di colesterolo “buono” che contribuisce a proteggere le nostre arterie. L’HDL aumenta con l’introduzione di grassi vegetali, principalmente olio di oliva extravergine. Volete friggervi due friarelli? Farvi una bella frittura di pesce? Fatelo friggendo con olio di oliva, vi costerà un po’ di più ma manterrà le vostre arterie più “pulite”!